Audiophony DZ-MATRIX: la matrice audio che semplifica le installazioni

06 settembre 2023
AE-202309_DZ-MATRIX.jpg

Audio Effetti presenta la nuova matrice audio digitale 12 x 12 Audiophony DZ-MATRIX, basata su DSP, dalle possibilità di controllo pressoché illimitate, che consente di aggiungere 8 ingressi/uscite digitali e collegare fino a 16 matrici tramite scheda Dante opzionale.

Totalmente gestibile via software o tramite App compatibile con iOS e Android per fornire l’accesso a tutte le impostazioni essenziali su smartphone e tablet, DZ-MATRIX offre molteplici possibilità di networking e grazie alla già citata opzione Dante permette di soddisfare le esigenze di grandi infrastrutture come centri commerciali, ristoranti, alberghi, musei, sale congressi, ecc.

Una matrice audio digitale è un apparecchio molto richiesto dagli installatori e i system integrator grazie alla possibilità di gestire e distribuire segnali audio in formato digitale tra diverse sorgenti e destinazioni. Nelle applicazioni PA in particolare, un dispositivo di questo tipo può essere utilizzato per indirizzare segnali audio verso diverse zone o ambienti, regolando il livello, l’equalizzazione e, in generale, i parametri del suono in base alle esigenze con il vantaggio del controllo tramite rete Ethernet con un protocollo specifico. 

DZ-MATRIX è il “cuore” di un sistema public address o public announcement basato su matrice dedicato alla distribuzione dei messaggi e alla gestione delle zone, per il quale sono state studiate delle unità periferiche tipo controller costituite da box ingresso/uscita e console microfoniche che completano le funzionalità della matrice stessa, come vedremo alla fine con due esempi applicativi.

Uno sguardo più ravvicinato all’hardware

DZ-MATRIX si presenta come un’unità rack da 19” 1U in cui sul pannello frontale è presente un piccolo display LCD che visualizza le informazioni sul dispositivo come nome, ID, preset corrente e stato della comunicazione e una serie di LED in coppia - quello verde indica la presenza di segnale e quello rosso il clipping - per ognuno degli 8 ingressi analogici + i 4 remoti. Idem per le uscite:

 

 

Sul retro è presente una porta di rete a 10/100 Gbps che può essere abilitata o meno, due porte GPI per controllare la priorità ingressi / uscite e disattivare tutte le uscite dei canali 1-8 e due porte di rete RD per il collegamento delle unità periferiche di controllo remoto che abbiamo accennato, come DZ-BOX22, DZ-CTL, DZ-CTL2OUT, DZ EXPAND e DZ-MICDESK. Queste porte trasmettono e ricevono audio digitale AES3 e dati di controllo.

Su connettori Euroblock troviamo invece i relays a contatti puliti (dry contacts) generalmente utilizzati come interruttori per apparecchiature elettroniche di terze parti, l’interfaccia RS232 per controllare in remoto i parametri della matrice, come la modifica di un preset o la modifica del guadagno di un canale e i connettori Euroblock per i segnali analogici d’ingresso e uscita.

Un apposito slot sulla sinistra consente d’inserire la scheda Dante opzionale.

 

DZ-MATRIX - 12 x 12 (8 x 8 analog + 4 x 4 remote) with the possibility of adding 8 digital inputs / outputs and connecting up to 16 matrices via the optional Dante card

1.419,10

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Disponibile
Guarda il prodotto

Un potente software di gestione

 

Il software permette di gestire tutti gli ingressi e le uscite e di effettuare le impostazioni DSP d’ingresso e d’uscita, matrice, routing, priorità, eliminatore di feedback, auto mixer, preset, backup ecc. Sono presenti delle pagine specifiche destinate ai vari controlli.

DSP Channel

Regolazione dei livelli per ciascun ingresso, equalizzatore parametrico, compressore, espansore/gate, filtri passa-alto e passa-basso, alimentazione Phantom per il collegamento dei microfoni a condensatore, ecc.

 

Matrix

Schermata di controllo della matrice con assegnazione di ingressi (sulle righe) e uscite (sulle colonne). I canali da Net01 a 08 sono canali Dante, accessibili solo quando la scheda DZ-DANTE (opzionale) è presente.

 

Ducker

Controllo delle priorità: permette di selezionare la priorità degli ingressi e i parametri sui quali agire. Impostazione di soglie di trigger indipendenti su tutte le uscite.

 

FBC

Controllo del feedback con selezione di ingressi e uscite. La regolazione del filtro statico o dinamico a 24 punti viene eseguita in maniera automatica.

 

Auto mixer

Controlla automaticamente i guadagni di più microfoni in tempo reale scegliendo quelli da aprire o da attenuare in base al livello del segnale d’ingresso sul canale, riducendo il feedback, il rumore e il filtraggio a pettine dei microfoni vicini. Mantiene un guadagno di sistema costante e sfuma perfettamente senza alcuna compressione del segnale.

 

Save/Load/Copy

Consente di gestire i backup nella matrice o sul computer. Permette di salvare, sotto forma di preset, gli stati della matrice con tutte le impostazioni, per importarli o esportarli. Si possono anche copiare le impostazioni di un canale su un altro.

System

Permette di agire sui contatti puliti, ripristinare le impostazioni di default della matrice, cambiare il nome, gestire i GPI 1 e 2 gestire la password. Le classiche impostazioni di sistema…

 

 

Naturalmente è anche possibile visualizzare tutte le informazioni delle periferiche collegate alla matrice, nella schermata Device Info.

 

Potente controllo via App

L’App appositamente sviluppata, compatibile con iOS e Android, fornisce l’accesso a tutte le impostazioni essenziali sui tuoi smartphone e tablet: regolazione dei volumi d’ingresso e di uscita, informazioni sui dispositivi connessi, canale DSP, matrice ecc.

In tal modo si potrà controllare facilmente DZ-MATRIX utilizzando il proprio device portatile.

La flessibilità offerta dalle periferiche esterne dedicate

Uno dei punti di forza di questo versatilissimo prodotto Audiophony è quello di poter aggiungere periferiche dedicate (controller) che permettono di soddisfare le esigenze di grandi infrastrutture come centri commerciali, ristoranti, alberghi, musei, luoghi di culto e sale congressi. 

Vediamole più da vicino:

●      DZ-MICDESK: base per microfono e gestore di zona. Il microfono gooseneck direzionale a condensatore electret è fornito in dotazione.

●      DZ-EXPAND: dispositivo che consente di moltiplicare il numero di controller da collegare alla matrice DZ-MATRIX.

●      DZ-PAD: display touch da parete per DZ-MATRIX, consente di controllare ingressi, uscite, scene e il sistema nel suo complesso. 

●      DZ-CTL: box di controllo per i volumi d'ingresso e d’uscita. Dispone di display LCD per visualizzare i livelli e il routing e permette di selezionare una sorgente, e regolarne il volume, su un'uscita scelta in precedenza.

●      DZ-CTL2OUT: box di controllo con caratteristiche simili al DZ-CTL, ma con 2 uscite analogiche bilanciate sul retro per collegare, ad esempio, un sistema audio amplificato.

●      DZ-BOX22: box di connessione per microfono o linea da assegnare ai canali 9/10 o 11/12 del DZ-MATRIX con due uscite analogiche bilanciate. 

●      DZ-DANTE: scheda Dante per DZ-MATRIX. Aggiunge 8 × 8 ingressi / uscite digitali Dante a DZ-MATRIX. Consente di collegare in cascata fino a 16 matrici a 1 Gbps.

 

Esempi d’applicazione

I seguenti schemi mostrano due possibilità applicative di DZ-MATRIX. Si tratta di impianti audio tipici che si trovano in centri commerciali, alberghi, sale congressi ecc.

 

In questo primo schema sono state utilizzate due DZ-MATRIX collegate tramite scheda Dante.  Come si vede, la prima matrice gestisce una sorgente, che può essere un lettore CD, un lettore multimediale, la WEBRADIO130App della stessa marca (in questo caso specifico) o un sintonizzatore DAB oppure un microfono paging tramite DZ-MICDESK o un microfono dinamico (o sorgenti di linea) tramite DZ-BOX22. 

 

 

In questo secondo schema, semplificato in quanto è presente una sola DZ-MATRIX,

è stata utilizzata una seconda sorgente (MPU130BTMKII). In entrambi i casi, DZ-EXPAND aumenta il numero di controller collegati al sistema.

In uscita la/le matrici sono collegate a uno o più amplificatori finali che pilotano a loro volta vari set di altoparlanti/diffusori. Il volume delle varie zone è controllato dai DZ-CTL.

Un notebook connesso direttamente a DZ-MATRIX o tramite access point Wi-Fi provvede al controllo dell’unità stessa tramite il software.

In conclusione, DZ-MATRIX è un potentissimo strumento che in mano a installatori e system integrators risolve innumerevoli problemi: il centro nevralgico di un impianto audio PA scalabile che opera in sinergia con le periferiche esterne ad esso dedicate e offre la possibilità di essere controllato anche da uno smartphone o da un tablet.

 

Info: www.audiophony.com

Vuoi saperne di più?

Per maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona o scrivi una mail a [email protected].

23 febbraio 2024
Il 2 dicembre scorso, a Roma, si è svolta la seconda edizione di Christmas World. Durante l'evento, sono state ricreate atmosfere natalizie di otto importanti città del mondo. Gli allestimenti...
01 dicembre 2023
Continua il nostro viaggio alla scoperta delle tecnologie multimediali nei musei con le soluzioni audio che, come quelle video, sono pensate per rendere gli ambienti il più possibile coinvolgenti e...
27 ottobre 2023
Installazione di grande prestigio nella sede della Camera di Commercio di Roma dove, grazie al nostro cliente S.i.e.b.a. S.r.l., è stato installato un nuovo impianto audio Outline basato su diffuso...

Registrati oggi per accedere a tutti i vantaggi!

Sei un rivenditore di prodotti audio e video professionali e sei interessato a visualizzare i prezzi personalizzati per il tuo profilo?

Audio effetti da sempre è molto attenta ai professionisti di settore; per scoprire il prezzo riservato a te, segui il link e registrati su audioeffetti.com. Verrai ricontattato al più presto dai nostri commerciali per studiare il profilo più adatto a te.

Registrati