Installazioni AV nei luoghi di culto

05 maggio 2023
AE-202305_Installazioni AV nei luoghi di culto_1.jpg

L’utilizzo dei sistemi audiovisivi multimediali nei luoghi di culto si è sviluppato in modo significativo negli ultimi anni con l’introduzione delle telecamere PTZ, dei monitor LFD e dei videoproiettori per consentire ai fedeli la visione ravvicinata delle funzioni religiose, anche da posizioni sfavorevoli, la partecipazione ai canti o le dirette streaming. Questi dispositivi video vanno a integrare i già presenti impianti audio, spesso difficili da progettare se si deve gestire la notevole riverberazione delle grandi cattedrali, in particolare quelle del periodo gotico e rinascimentale, dove la presenza di cappelle, nicchie laterali, alte volte, cupole e l’utilizzo di materiali acusticamente riflettenti, come marmi e stucchi, contribuisce alla formazione di una lunga coda sonora. Le cose non vanno meglio al giorno d’oggi, dove l’uso del cemento ha portato a un peggioramento dell’acustica. Spesso i fedeli si lamentano, giustamente, della scarsa intelligibilità del parlato, che è invece fondamentale e che rende necessaria un’attenta analisi preliminare, perché eventuali “rattoppi” successivi potrebbero far lievitare notevolmente i costi senza, oltretutto, risolvere i problemi.

 

Audio Effetti mette a disposizione la sua esperienza, dalla progettazione alla fornitura e installazione degli apparecchi, per l’ottenimento dei migliori risultati, con un occhio di riguardo al budget.

Pochi, ma fondamentali, i requisiti per un ascolto di qualità

Quando l’edificio ha un certo valore storico e vincoli architettonici da rispettare, un primo, ma fondamentale requisito, è quello di un impianto audio in grado d’integrarsi al meglio con l’ambiente stesso, e ci riferiamo in particolare ai diffusori, visto che in genere le elettroniche vengono installate in sacrestia.

Il secondo è agevolare, per quanto possibile, la vita dei fedeli che assistono alle celebrazioni religiose, garantendo la massima intelligibilità non solo del parlato, ma anche della musica, sia quella suonata dal vivo che riprodotta. Nel primo caso, il tempo di riverberazione non dovrebbe eccedere 1 s, mentre nella musica per organo o nei canti gregoriani si può arrivare anche a 3 s. In generale, capite come non è affatto facile conciliare tutte queste esigenze.

Dal front end ai diffusori, le soluzioni di Audio Effetti

In una chiesa di medie dimensioni spesso si ricorrere a 5/6 microfoni, che diventano di più se vi è anche un coro da riprendere. 

Se il celebrante deve muoversi, come spesso accade, l’utilizzo di almeno un radiomicrofono a mano è indispensabile. Per una soluzione entry level adeguata, la nostra proposta prevede il kit Pack GOHand-F8 di Audiophony, costituito da un trasmettitore a mano e da un ricevitore diversity. Questo set offre la possibilità di scegliere fra 16 frequenze selezionabili nel range 823-832 MHz e consente di trasmettere fino a 70 m.

Per uno o più leggii disposti nell’ambone o sul pulpito, la scelta tipicamente ricade su un microfono gooseneck come il Rondson PA 203. Per il coro dei canti, invece, si utilizzano in genere microfoni dinamici cardioidi a filo di cui un degno rappresentante è il Rondson UM 915S.

Passando al sistema di mixaggio e amplificazione, questi ambienti si prestano sia all’utilizzo di sistemi pilotati in tensione a 100 V sia a quelli tradizionali a bassa impedenza: dipende dalla tipologia d’impianto e da quanti diffusori s’intendono installare. Nel primo caso, se si preferisce un unico apparecchio che funga sia da mixer che da amplificatore integrato multi-zona si può optare per un Rondson AMX-6240 da 6 x 240 W (o al fratello minore AMX-6120 da 6 x 120 W), utile quando si debba diversificare il programma in funzione della zona. Include anche un player multimediale con lettura da USB stick o SD card.

Nel secondo caso, per piccole chiese, si potrà pensare a una matrice audio che raccolga i vari segnali presenti da tutte le fonti e li indirizzi poi a uno o più finali multicanale. Un apparecchio che si presta egregiamente allo scopo è l’Audiophony DZONE88, di tipo digitale, a 8 ingressi/uscite, completamente configurabile e dotato anche di noise gate, che può essere abbinato agli amplificatori AMP 4120 MKII a 4 canali, 100 V, della stessa marca, per le installazioni più esigenti e complesse.

Parlando infine di diffusori, qui le scelte sono molteplici. Per impianti a 100 V, ideali sono le colonne Audiophony CLS660 a 6 altoparlanti, potenza di 30/60 W e certificazione IP44 oppure le Rondson CS-908 da 80 W, basate su un cabinet cilindrico in alluminio dotato di 8 altoparlanti a larga banda da 2" e progettate per fornire intelligibilità del parlato e un suono chiaramente udibile in ambienti acusticamente difficili.

 

 

Pack GOHand-F8 - 1 GO Mono receiver + 1 GO Hand handheld transmitter

260,70

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Disponibile
Guarda il prodotto

PA 203 - Gooseneck electret microphone

120,10

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Guarda il prodotto

UM 915S - Wired dynamic microphone with balanced XLR output

79,08

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Guarda il prodotto

AMX-6240 - 6 x 240 W mixing amplifier, 19" with 24 V and music cut

1.575,50

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Disponibile
Guarda il prodotto

 

Nel caso invece di sistemi a bassa impedenza, considerate le Outline serie Architecture, Ai41 e Ai81, eleganti colonne passive, in versione white. Tutte le caratteristiche distintive di questa tipologia di diffusori si ritrovano in questi due modelli, creati appositamente per installazioni fisse dove è richiesta la massima qualità sonora con il minimo impatto visivo. Si possono eventualmente abbinare a un subwoofer passivo AS6 e all’amplificatore a 4 canali L3000 della stessa marca.

Ai41black - Two-way ultra-slim column loudspeaker, black. 4 x 1", 1 x 0.7" dome tweeter

895,60

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Guarda il prodotto

Ai81white - Two-way ultra-slim column loudspeaker, white. 8 x 1", 1 x 0.7" dome tweeter

1.253,80

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Guarda il prodotto

AS6white - Subwoofer system, white. 1 x 6" + 1 x 6" passive radiator

1.322,70

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Guarda il prodotto

L3000 - 4CH power amplifier. Output Power 4x750 W @ 4 ohm 2x1.500 W @ 8 ohm (or 1x1500 W @ 8 ohm + 2x750 W @ 4 ohm) 2 x XLR-F - Analog signal input

2.342,30

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Guarda il prodotto

Quando non si può rinunciare al video

Come abbiamo accennato all’inizio, telecamere PTZ, videoproiettori e monitor LFD sono sempre più usati in queste applicazioni.

Nel caso delle PTZ, non è richiesta una risoluzione elevatissima o funzioni particolari, ma piuttosto uno zoom potente. Un modello come la PTC-140 di Datavideo rappresenta quindi la scelta ideale, con la sua risoluzione Full HD e lo zoom 20x, abbinati al sistema di riduzione avanzata del rumore digitale, che permette di ottenere una migliore qualità delle immagini in condizioni d’illuminazione non proprio ideali.

Per quanto concerne i videoproiettori, la scelta dipende prevalentemente dalle dimensioni dello schermo/i di proiezione, che in genere viene posto in fondo alle navate laterali, ai lati dell’altare, mentre non è necessario che sia così luminoso perché questi ambienti di preghiera sono in genere piuttosto scuri: 3000 ANSI lumen potrebbero già essere sufficienti. Nei santuari più ampi con la presenza di un maggior contributo di luce ambientale, i display devono essere sufficientemente luminosi e nitidi per garantire la leggibilità e una visione ottimali. Un modello Sony a ottica fissa fino a 7000 lumen svolge perfettamente il suo dovere!

Infine, è usanza in alcune chiese, a partire da quelle di dimensioni medie a salire, impiegare anche dei monitor LCD disposti, ad esempio, sulle colonne, che riproducono l’immagine ripresa dalle eventuali PTZ. In questo caso, un LFD PPDS 4K da 43” a 55” (in funzione della superficie e della distanza di visione) migliorerà senz’altro il coinvolgimento dei fedeli durante le celebrazioni liturgiche.

 

PTC-140 - HD PTZ camera, 1/2.8" CMOS sensor, 20x optical zoom

1.655,10

Prezzo di listino da scontare (IVA esclusa)
Guarda il prodotto

Uno switcher streaming per l’utilizzo nei luoghi di culto?

In effetti è un’altra delle possibilità che Audio Effetti mette a disposizione di coloro che vogliono integrare le loro preesistenti apparecchiature con altre che consentano un minimo di gestione dei segnali video (inclusa la registrazione) e il live streaming.

Un apparecchio idoneo a svolgere questo compito (non da solo ma, come vedremo fra poco, in combinazione con un encoder di streaming o un PC/Mac) è l’RGBlink mini-pro 2022.

Lo switcher video RGBlink mini-pro è una soluzione ottimale e compatta per chiunque sia alla ricerca di uno switcher che consenta di commutare fra 4 telecamere PTZ o comunque 4 sorgenti video con risoluzione fino a 4K, funzione che può essere molte utile all’interno di una chiesa durante le celebrazioni.

RGBlink mini-pro offre una visualizzazione multipla integrata di tutti e quattro gli ingressi semplicemente premendo uno dei quattro pulsanti di attivazione, grazie al monitor TFT integrato da 2”. La sua uscita USB può essere utilizzata come sorgente webcam su tutti i computer, ciò significa che è possibile collegarlo e usarlo immediatamente con software come Zoom, Skype o OBS per effettuare live streaming. Inoltre, RGBlink mini è controllabile tramite App o software per PC; il software controlla tutte le funzionalità dello switcher ovunque ci si trovi, purché sia connesso alla stessa rete. Questa è davvero una comodità se si tiene conto del fatto che magari non ci sono volontari per trasmettere la diretta streaming dalla regia. Inoltre, RGBlink mini-pro può controllare fino a quattro telecamere PTZ senza la necessità di hardware aggiuntivo! Per le chiese, o luoghi simili, che desiderano ridurre al minimo l'ingombro e lo spazio dell'hardware, pur mantenendo una qualità e un controllo eccezionali, questo switcher rappresenta la soluzione ideale!

 

Vuoi saperne di più?

Per maggiori informazioni contatta il tuo agente di zona o scrivi una mail a [email protected].

23 febbraio 2024
Il 2 dicembre scorso, a Roma, si è svolta la seconda edizione di Christmas World. Durante l'evento, sono state ricreate atmosfere natalizie di otto importanti città del mondo. Gli allestimenti...
01 dicembre 2023
Continua il nostro viaggio alla scoperta delle tecnologie multimediali nei musei con le soluzioni audio che, come quelle video, sono pensate per rendere gli ambienti il più possibile coinvolgenti e...
27 ottobre 2023
Installazione di grande prestigio nella sede della Camera di Commercio di Roma dove, grazie al nostro cliente S.i.e.b.a. S.r.l., è stato installato un nuovo impianto audio Outline basato su diffuso...

Registrati oggi per accedere a tutti i vantaggi!

Sei un rivenditore di prodotti audio e video professionali e sei interessato a visualizzare i prezzi personalizzati per il tuo profilo?

Audio effetti da sempre è molto attenta ai professionisti di settore; per scoprire il prezzo riservato a te, segui il link e registrati su audioeffetti.com. Verrai ricontattato al più presto dai nostri commerciali per studiare il profilo più adatto a te.

Registrati